arrow_top

Dipartimento Arti Visive

IL SENSO DELLE PAROLE

Il 01 dicembre 2018 prende vita il Dipartimento di Arti Visive del Comune di Soresina, nuova realtà culturale nell’ambito dell’arte contemporanea intesa nelle sue più varie accezioni. Il neonato Dipartimento si pone l’ambizioso obiettivo di convogliare sul territorio comunale esperienze legate al linguaggio artistico contemporaneo, promuovendone lo studio e l’interazione con la comunità stessa.

Il senso delle parole

Il primo intervento è rappresentato da IL SENSO DELLE PAROLE, progetto a chiamata curatoriale a cui partecipano sette artisti italiani selezionati per l’occasione - Nicola Buttari (Livorno, 1982), Pierluigi Fresia (Asti, 1962), Marco Simone Galleni (Seravezza - LU, 1982), Manuela Giorgia (Roma, 1975), Pamela Grigiante (Vicenza, 1982), Annalisa Lenzi (Trento, 1982) e Luca Serasini (Pisa, 1971). Sette talenti assoluti che si sono confrontati con un tema complesso e dibattuto: la parola in quanto comunicazione.

 le-parole-fanno-male.jpg

Annalisa Lenzi, Le Parole fanno male, tecnica mista, 2018 (particolare)

L'interesse è rivolto alla manifestazione più singolare e viscerale di una frammentazione linguistica lessicale, fraseologica, letteraria e significativa che rappresenta la vera ricchezza stessa del linguaggio. Gli interventi si basano su una volontà di espressione artistica che è riflessione oltre che presa di coscienza degli aspetti culturali che tale frammentazione porta con sé, legati e prodotti dalla società e dagli individui stessi che ne fanno parte.

dio-ci-ucciderà-tutti.jpg

Pierluigi Fresia, Dio ci ucciderà Tutti, stampa digitale su carta fine art, 2018

Matrici emotive e letterarie - come anche concettuali e violentemente fisiche - con le quali si manifesta il linguaggio dell’uomo in una determinata condizione. Ma anche involucro e contenuto, forma definita e ricordo, riflesso sociale e culturale; e analisi asettica sulle capacità del linguaggio di essere concetto sonoro: attraverso le sette installazioni si vorrà recuperare al pubblico una riflessione sulla parola in quanto tale, sia essa scritta, pronunciata, ascoltata o semplicemente pensata.

 breve-narrazione.jpg

Pamela Grigiante, Breve Narrazione di un lungo Silenzio #4, tecnica mista, 2018 (particolare)

date.jpg

Nicola Buttari, Pierluigi Fresia, Marco Simone Galleni, Manuela Giorgia, Pamela Grigiante, Annalisa Lenzi, Luca Serasini - IL SENSO DELLE PAROLE a cura di Francesco Raffaele Mutti, 01 dicembre 2018 – 14 gennaio 2019, Dipartimento Arti Visive, via Matteotti 2/4, Soresina (CR). Opening: sabato 01 dicembre ore 17:00. Orari: ven-sab 16:00/20:00 - dom 10:00/13:00 - 16:00/20:00

 


PROSSIMAMENTE

locndina promo david mcenry.jpg 

DAVID McENERY

Nei suoi trascorsi professionali, il fotografo inglese David McEnery (1936-2002) ha lavorato per varie testate giornalistiche internazionali fra cui la prestigiosa rivista Life, catturando fin da giovane gli aspetti più insoliti e divertenti della quotidianità. Il suo sguardo, improntato sulla leggerezza e l’ironia, garantisce uno stile unico e assai ricercato. Privilegiando le immagini in bianco e nero, da autentico purista non ha mai utilizzato il flash. La moglie Pat (anch’essa fotografa e spesso sua modella) racconta che per eseguire un solo scatto David pazientava un’intera giornata per ottenere la luce che voleva. La sua personalità, traboccante d’umorismo, gli ha consentito di creare situazioni fotografiche inventando curiosi accessori e oggetti di scena (una custodia per serpenti, una motocicletta per ranocchi…) da lui stesso costruiti che interagiscono coi personaggi umani. Peter Galassi, ex direttore del Department of Photography del MoMA di New York, ha commentato: «Scattare foto divertenti è molto difficile: richiede tatto e delicatezza. David McEnery possiede queste doti, oltre a un innato “British sense of humour”».

È irresistibile, l’arte fotografica di David McEnery. Un’umoristica “mise-en-scène” fatta di immagini che mescolano “slapstick comedy” e “sense of humour” tipicamente britannico. Stefano Bianchi (critico d’arte)

 

scrool_icon
This is Vivid Plone Theme